20180110142642.pdf

Scuola Musicale Giudicarie News & eventi

Il 3 marzo al Teatro Comunale di Tione va in scena AMELIA “storia di una donna straordinaria”

Progetto a cura della Scuola di Musica
“I Minipolifonici” di Trento in collaborazione con SMG

Il 3 marzo 2018 alle ore 20.00 si terrà lo spettacolo AMELIA presso il Teatro Comunale di Tione.

Progetto a cura della Scuola di Musica “I Minipolifonici” di Trento, in collaborazione con SMG – Scuola Musicale Giudicarie.

Musica di Valentina Massetti

Giulia Panozzo, solista nel ruolo di Amelia

Coro Voci Bianche “I Minipolifonici”

Annalia Nardelli, maestra del coro

Orchestra Giovanile “I Minipolifonici”

docenti preparatori, Andrea Marmolejo, Cristiana Torri e Flora Vedovelli

Stefano Chicco, direttore

Loris Ghezzi, luci

Jacopo Laurino e Elena Galvani, regia

 

Tratto da Amelia che sapeva volare

Testo di Mara Dal Corso – Illustrazioni di Daniela Volpari

Giralangolo, EDT, Torino

 

AMELIA, storia di una donna straordinaria

 

AMELIA EARHART

Amelia Earhart nasce ad Atchinson, in Kansas, il 24 luglio 1897 e passa la sua infanzia tra il Kansas, nella casa dei nonni, e l’Iowa, dove vivono i genitori.

Anticonformista fin da piccola, con la sorellina Muriel scorrazza per i campi, colleziona rane, va a caccia di farfalle notturne e ama portare i pantaloni e tagliare corti i capelli, come i bambini più grandi. All’età di sette anni, con l’aiuto di uno zio costruisce vicino al capanno degli attrezzi una piccola rampa e, utilizzando una cassetta di legno, si lancia nel vuoto ruzzolando a terra e sbucciandosi le ginocchia.

Ma questo non le impedisce di continuare a sognare, perché volare è la sola cosa capace di riempirle la testa, il corpo, il cuore, come lei stessa dirà più tardi quando finalmente comincerà a pilotare.

Che volare sarà parte della sua vita lo decide a dieci anni, nel vedere alto in cielo il suo primo aeroplano, alla Fiera dello Iowa.

Ma il suo primo aeroplano le arriverà come regalo della mamma per il venticinquesimo compleanno: un piccolo aereo usato che Amelia dipingerà di giallo. Lo chiamerà Canary.              Da quel giorno Amelia non smetterà più: sui giornali si raccontano le sue straordinarie imprese, diventa famosa, sulle riviste di moda si pubblicano sue foto e interviste. Attenta tanto alla comodità quanto all’estetica, disegna anche una linea d’abbigliamento sportiva che porta il suo nome.

Amelia Earhart è stata la prima donna ad attraversare in solitaria l’Oceano Atlantico nel 1932.       E’ scomparsa, sembra su un’isola deserta del Pacifico, nel 1937, mentre era in volo per la sua ultima impresa: il giro del mondo.

 

La composizione

L’opera “Amelia” è stata scritta da Valentina Massetti per la scuola di musica dove lavora, I Minipolifonici di Trento, dedicandola ai ragazzi del coro e dell’orchestra che l’avrebbero cantata e suonata.

Per scrivere un’opera per ragazzi è importante conoscere le caratteristiche e le possibilità tecniche delle voci e degli strumenti coinvolti.

Ovviamente è anche importante che possano imparare e divertirsi!

Valentina ha scelto come testo dell’opera “Amelia che sapeva volare”, un libro di Mara Dal Corso, con illustrazioni di Daniela Volpari, (Giralangolo, EDT, Torino) che racconta la storia di una bambina di 10 anni con un grande sogno nel cassetto, quello di volare.

L’iniziativa è realizzata con il contributo di Fondazione Caritro

 L’ingresso allo spettacolo AMELIA è gratuito – sino ad esaurimento posti.                  

 

TEATRO COMUNALE di TIONE

Via Roma, 4 – Tione di Trento (TN)

INFO SPETTACOLO

Tel segreteria SMG 0465 322921